Aglio dopo patate: i pro ei contro della semina

Contenuto

  1. Importanza della rotazione delle colture
  2. Puoi piantare l’aglio dopo le patate?

Le proprietà benefiche dell’aglio sono conosciute fin dall’antichità, quindi molti residenti estivi lo coltivano nei loro appezzamenti. Per ottenere una resa costantemente elevata, è necessario conoscere alcune sottigliezze della semina. Ad esempio, è necessario seguire le regole della rotazione delle colture.

Aglio dopo patate: i pro ei contro della semina

Importanza della rotazione delle colture

Le persone che hanno almeno una minima esperienza in agricoltura hanno notato che quando si semina un particolare raccolto nello stesso luogo, la resa diminuisce e le piante diventano rachitiche e spesso si ammalano anche in altre condizioni favorevoli. Ciò può accadere anche dopo aver cambiato le colture nei letti.

Ad esempio, non sarai soddisfatto del cavolo coltivato in giardino dopo le barbabietole. Ecco come si manifestano le violazioni della rotazione delle colture.

La necessità di una corretta alternanza delle colture è scientificamente provata. Il fatto è che le piante della stessa famiglia sono colpite da malattie comuni, vengono attaccate dagli stessi parassiti. Inoltre, le piante imparentate assorbono gli stessi nutrienti dal terreno, di conseguenza il suolo si impoverisce. E poiché colture diverse richiedono macro e microelementi diversi, con un’adeguata pianificazione della semina è possibile evitare conseguenze spiacevoli.

Aglio dopo patate: i pro ei contro della semina

Puoi piantare l’aglio dopo le patate?

Per capire se è possibile piantare l’aglio dopo le patate, è necessario tenere conto di alcuni dettagli.

  • La probabilità di essere colpiti dalle stesse malattie e parassiti. Da questo punto di vista le patate non possono essere un buon precursore dell’aglio, poiché il rischio di infezione da Fusarium è significativo. E c’è anche il rischio di essere colpiti da un nematode.
  • Fertilità del terreno. Sia le patate che l’aglio richiedono potassio, quindi il terreno sarà impoverito di aglio.
  • La profondità dei sistemi radicali. L’aglio ha un apparato radicale corto, si trova abbastanza vicino alla superficie della terra. Ciò significa che è necessario un terriccio nutriente. I tuberi di patata si trovano sotto.
LEGGERE  Come preparare l'aglio per la semina?

Aglio dopo patate: i pro ei contro della semina

Aglio dopo patate: i pro ei contro della semina

Va anche notato che l’aglio è primaverile e invernale. Le varietà differiscono in termini di semina. La semina dovrebbe essere effettuata in primavera, per la quale i letti solitamente iniziano a essere preparati l’autunno precedente. Quando si utilizza il sito immediatamente dopo le patate, il giardiniere ha la possibilità di effettuare i preparativi necessari: scavare il terreno, applicare fertilizzanti e disinfettanti adeguati.

La semina della varietà invernale avviene solitamente in ottobre o novembre, a seconda delle condizioni climatiche della regione. Poiché i cottage estivi non sono sempre grandi, i residenti estivi spesso utilizzano letti liberati da altre colture. La patata è una delle verdure preferite e quindi comuni. Spesso si comincia ad essere dissotterrato già in piena estate, soprattutto nelle varietà precoci.

Le patate non sono considerate un buon precursore dell’aglio prima dell’inverno, ma anche in questo caso il residente estivo ha la possibilità di preparare il terreno.

Aglio dopo patate: i pro ei contro della semina

Aglio dopo patate: i pro ei contro della semina

Se mancano 1-2 mesi alla piantumazione dell’aglio sarà opportuno seminare il sovescio con ciclo vegetativo breve. Adatto utilizzo di trifoglio, graminacee, lupino e senape. Tali azioni saranno utili per migliorare la struttura del suolo, ridurre il numero di erbe infestanti e aiuteranno a ricostituire le riserve di nutrienti nel suolo. La senape ha proprietà particolarmente benefiche. Gli oli essenziali che secerne respingono i parassiti, inibiscono la crescita di batteri e funghi.

LEGGERE  Quando tagliare le frecce dall'aglio e come farlo?

Non è la scelta migliore poiché il concime verde sarebbe segale e orzo. Tendono a seccare la terra, il che non è molto favorevole per l’aglio invernale che ama l’umidità.

Aglio dopo patate: i pro ei contro della semina

Aglio dopo patate: i pro ei contro della semina

Puoi aggiungere questa pagina ai segnalibri